Energy

2 giorni

cod. corso 1.6

A cosa serve il corso

#1

Imparare ad identificare i meccanismi energetici delle persone che favoriscono i risultati

#2

Imparare ad aiutare gli altri nella generazione di energia

#3

Diventare un Leader capace di generare energia intorno a sè

Spesso si associa il concetto di energia in azienda a ciò che alimenta macchine e impianti e agli sforzi di tempo e risorse per ottimizzare i consumi, oltre che per migliorare l’efficienza globale dei sistemi produttivi. Si fa fatica ad abbinare il concetto di energia ad un’altra risorsa fondamentale delle aziende, le persone.
Quando si parla di persone il concetto di energia e di efficienza scompare dalla prassi comune di manager ed imprenditori e di conseguenza dal pensiero diffuso delle persone in azienda.
Sono rari, ad esempio, i progetti aziendali lanciati per ridurre il numero di ore lavorate, a parità di risultati ottenuti. Eppure lavorare 10 ore ad efficienza 40% oppure lavorare 4 ore ad efficienza 90% sono due situazioni dai risvolti completamente differenti, ma di solito questo non rientra nelle preoccupazioni comuni delle persone in azienda.

Se vogliamo far entrare i principi di reale efficienza nella gestione delle persone in azienda non possiamo fare a meno di considerare ciascun individuo come un complesso sistema energetico in funzione. E come per qualsiasi sistema energetico vanno comprese a fondo le regole ed i principi di funzionamento prima di poterne ottimizzare realmente il rendimento.
Questo corso di due giorni ha l’obiettivo di trasferire le competenze manageriali per coltivare e far crescere l’energia delle persone in azienda. Quando questo accade, si manifesta un duplice beneficio: sono favoriti più risultati nello stesso tempo, ma soprattutto si vede crescere il benessere delle persone in azienda.

Obiettivi

  • Imparare ad identificare i meccanismi energetici delle persone che favoriscono i risultati
  • Imparare ad applicare su sé stessi le regole per la generazione di energia fisica, mentale ed emozionale
  • Imparare ad aiutare gli altri nella generazione di energia
  • Diventare un Leader capace di generare energia intorno a sè

Rivolto a

  • Imprenditori e professionisti
  • CEO, General Manager
  • Responsabili Divisione
  • Dirigenti e funzionari

Contenuti

Definire l’energia

  • L’evoluzione dei bisogni umani nella società attuale: differenze con gli scenari di 20-50-100 anni fa
  • Prestazione umana ed intellettuale: cosa la favorisce e cosa la ostacola

Energia fisica e sostenibilità

  • Da cosa dipendono le capacità cognitive dell’essere umano
  • Ritmi circadiani dell’uomo
  • Alimentazione e prestazione fisico-intellettuale: relazioni visibili e invisibili
  • Quanto e quando mangiare
  • Infiammazione e cibo
  • Il problema delle difese immunitarie e dell’esposizione alle malattie
  • Movimento e prestazione fisico-intellettuale: relazioni visibili e invisibili
  • Linee guida per piccoli, ma efficaci, movimenti anche durante le ore lavorative
  • Gestione dello stress
  • Fonti di rinnovamento attivo
  • Fonti di rinnovamento passivo
  • Relazioni tra quantità/qualità del sonno e prestazione fisico/intellettuale
  • Il modello dell’energia fisica: serbatoio dell’energia fisica individuale ed aziendale

Energia emozionale e sicurezza

  • Sistema simpatico e parasimpatico
  • Relazioni tra aspetti fisiologici, ormonali ed emozioni
  • Efficienza cognitiva ed emozioni
  • Impatto relazionale delle emozioni
  • Tendenza alla negatività
  • Il bisogno di sicurezza
  • Legami tra eventi esterni ed emozioni interne
  • Strumenti cognitivi per l’energia emozionale: lenti riflettenti, d’inversione, teleobiettivo
  • Strumenti comportamentali per agire sull’energia emozionale
  • Strumenti e linee guida relazionali per agire sull’energia emozionale di un gruppo di lavoro
  • Il modello dell’energia emozionale: serbatoio dell’energia emozionale individuale ed aziendale

Energia mentale ed espressione di sè

  • Il ruolo della concentrazione nella prestazione fisica ed intellettuale
  • Conseguenze fisiologiche cerebrali delle modalità operative intellettuali scelte: dalla vasocostrizione della corteccia pre-frontale all’utilizzo prevalente di zone specifiche del paleo-encefalo
  • Meccanismi di apprendimento a breve e a lungo termine
  • Distrazione da cause interne ed esterne
  • Il problema paradossale dell’abbondanza di informazioni
  • Meditazione e Mindfulness: da discipline olistiche ad efficaci strumenti pragmatici utilizzabili da chiunque per aumentare capacità di concentrazione, efficienza cognitiva e benessere psico-fisico
  • Il ruolo dei due emisferi cerebrali nella nostra prestazione psico-fisica
  • Creatività, innovazione e capacità di osservare oltre il tradizionale
  • Il modello dell’energia mentale: serbatoio dell’energia mentale individuale ed aziendale

Non tornare più indietro

  • Il ruolo delle abitudini nella nostra vita
  • Progettare o modificare abitudini: meccanismi di innesco, routine e gratificazione

Sperimenterete

  • Come ottenere più energia in modo semplice ed immediato
  • Come costruire i vostri serbatoi delle energie individuali
  • Come costruire i serbatoi delle energie in azienda